Francesco Oliviero: tutta un’altra storia

In questo video il dott. Oliviero racconta il contesto del suo procedimento disciplinare, approfondisce tutti i temi più controversi per poi aprirci alle nuove prospettive della medicina informazionale.

Il dottor Oliviero, insieme ad altri colleghi, sta cambiando il corso di questa narrazione pandemica. Da mesi esprime il proprio pensiero su tutta la vicenda fornendo dati scientifici e circostanziati che delineano tutta un’altra storia rispetto a quella uniforme spinta dai mass media. Una visione scomoda perché documentata e in grado di proporre, in alternativa, una medicina articolata, complessa e umana. Una medicina che riesce ad integrare le continue nuove scoperte ma che investe nella relazione d’aiuto e nella crescita in consapevolezza dell’essere umano. Ma proprio per questo fa paura a chi vuole il monopolio delle cure e delle coscienze, che quindi cerca di censurare esperienze di successo terapeutico e la possibilità del confronto. Così dopo l’annuncio del provvedimento disciplinare da parte dell’Ordine dei Medici di Palermo, quest’ultimo si è visto ricevere migliaia di mail in difesa del medico. Ormai la rivoluzione, anche della medicina, è inarrestabile.

Nella video intervista completa Francesco Oliviero racconta, con grande umanità e competenza, la sua storia, il percorso, la visione scientifica, il nuovo paradigma e molto altro. Noi di Consensus Ars Medica abbiamo avuto modo di approfondire la conoscenza di un professionista coraggioso, curioso e di grande senso di responsabilità. Abbiamo voluto riflettere anche sul senso della medicina e sulle prospettive per il futuro, sulle strategie terapeutiche e sul contesto buio che stiamo vivendo: ognuno dovrà fare del proprio meglio, insieme, informandosi e procedendo.

In questa prima parte, qui pubblicata, Oliviero spiega da dove nasca, e in che contesto sia maturata, la richiesta formale di provvedimento disciplinare. Dei 23 “capi di accusa” inizialmente contestati, in pochi mesi, 12 sono invece decaduti in quanto le dimostrazioni addotte si sono rivelate incontestabili, non più “antiscientifiche”, quindi ora l’Ordine di Palermo dovrà discutere per gli altri 11, se intanto non venissero alla luce altre conferme.

Default image
Consensus Ars Medica
Articles: 9